Le arance sono piene di vitamine e minerali e quindi ideali da consumare a tavola per garantire benessere a tutto l’organismo. Questi agrumi, infatti, hanno delle proprietà benefiche inimmaginabili che vale la pena scoprire e analizzare a fondo.

Le arance siciliane

Bionda, succosa e senza semi, l’arancia di Ribera è la migliore espressione di questo agrume che tanto benessere può regalare a tavola. Oltre a ricevere un riconoscimento DOP (denominazione di origine protetta), è famoso perché il suo succo raggiunge il 40% di tutto il peso. Questa caratteristica lo rende delizioso oltre alle sue qualità salutari: vitamina C, zuccheri semplici e sali minerali.

L’arancia di Ribera conosciuta con il marchio registrato “Riberella”, è un agrume che stabilisce molti record: oltre ad essere una delle più succose è in cima alla lista della dolcezza. Per soddisfare ogni esigenza, l’arancia Ribera propone tre varietà e tra queste la Navel e la Vaniglia, entrambe senza semi e con una polpa fine e solida molto piacevole grazie al contrasto tra freschezza e succosità, senza qualsiasi traccia di sapore aspro o amaro. La Navel d’altra parte è la meno succosa, ma più dolce e profumata, con un colore intenso ed è particolarmente adatta per usarla in cucina. La Vaniglia, invece, oltre ad essere molto profumato, ha la caratteristica di un’acidità molto bassa e, soprattutto, tra gli agrumi di tutto il mondo è quello con la pellicola più sottile tra i suoi segmenti.

Ribera è un grande comune della provincia di Agrigento, la cui terra è molto lontana dallo stereotipo di una Sicilia secca e soleggiata e si affaccia sulle colline che digradano verso il mare meraviglioso in vista della Tunisia.

Benefici nutrizionali delle arance

Le arance sono note per il loro contenuto di vitamina C, un potente antiossidante che aiuta a proteggere le cellule dai danni. Un’arancia media è infatti in grado di fornire il valore di riferimento nutrizionale di vitamina C necessaria per gli adulti.

Questi agrumi, tra l’altro, contengono composti che promuovono la salute noti come flavanoni. La ricerca suggerisce che questi fitochimici presenti negli agrumi aiutano a sostenere il corpo e lo proteggono da condizioni come malattie cardiache e cancro. Inoltre, si pensa che abbiano anche proprietà antinfiammatorie, antivirali e antimicrobiche. Le arance sono anche una buona fonte di fibre, vitamine del gruppo B, vitamina A, calcio e potassio.

I benefici del succo d’arancia a tavola

Un bicchiere da 150 ml al giorno di succo d’arancia non zuccherato può soddisfare il quotidiano fabbisogno di vitamine e minerali e non importa quanto se ne beve. Tuttavia è importante sottolineare che essendo ricco di zuccheri naturali è preferibile consumarlo durante un pasto per limitare danni ai denti.

La buccia d’arancia, invece, contiene quantità più elevate di determinati nutrienti rispetto alla carne, quindi l’uso di ricette che incorporano la scorza di un’arancia sono in grado di fornire alla dieta una spinta in più, mangiandola magari tagliata a fette e condita come un’insalata.

Le arance a tavola per il benessere cardiovascolare

Le arance possono aiutare a ridurre la pressione sanguigna; infatti, esperti del settore sostengono che un composto antiossidante trovato nelle arance chiamato esperidina può ridurre la pressione alta e il colesterolo. Questa ricerca asserisce anche che il consumo di agrumi come parte di una dieta sana può diminuire il rischio di malattie cardiovascolari, e che vale quindi la pena consumare a pranzo e cena con una certa frequenza in modo da garantire al corpo tutti i suddetti antiossidanti di cui ha bisogno per assicurargli benessere.