Il numero di risparmiatori interessati ai conti correnti gratuiti è in forte aumento rispetto agli ultimi anni. Questi prodotti finanziari si contraddistinguono per la logica nota come “zero spese”. Quindi, eviti di pagare commissioni.

Prima di tutto, però, è opportuno fare una premessa sul conto corrente a costo zero, analizzando di cosa si tratta.

Conto corrente gratuito: definizione

Per conto corrente a costo zero, si intende un conto di tipo bancario, dove l’istituto di credito non applica canoni di gestione, né a livello mensile, né tanto meno in termini annuali. Le banche si accollano le spese relative alla gestione del denaro contante, della parte burocratica delle filiali. Tutti questi costi vengono poi ripartiti fra i correntisti.

Il numero di conti correnti gratuiti è cresciuto in maniera considerevole: la logica a zero spese, di fatto, non è più un’eccezione come in passato. Le banche online azzerano i canoni mensili e assicurano la gestione del conto tramite la loro app.

Poi vi sono promozioni che si rivolgono ai nuovi iscritti: in quelle indirizzate ai giovani, ad esempio, non vi sono costi di gestione da fronteggiare.

Vi è poi un altro aspetto che è opportuno approfondire nei conti correnti a zero spese: non occorre che ci sia traccia di commissioni richieste dagli istituti di credito per tutta una serie di operazioni di routine, quali i bonifici, i versamenti, i prelievi di contanti oppure l’impiego delle carte correlate.

Spesso, invece, vi sono costi nascosti: questi ultimi andrebbero analizzati con criterio, per evitare delusioni che con il tempo finirebbero per farti avere quasi nostalgia delle commissioni di gestione.

Sui conti correnti gratuiti sono previste:

  • la ritenuta fiscale del 26%, nell’eventualità di interessi maturati;
  • l’imposta di bollo, applicabile sulle persone fisiche con saldo maggiore di 5.000 euro e sulle persone giuridiche: nel primo caso, l’importo è pari a 34,20 euro all’anno, mentre nel secondo caso a 100 euro all’anno.

Conti correnti gratuiti: i migliori a zero spese

Quando c’è da fare delle scelte su determinati prodotti finanziari, indicare i migliori è sempre ardua impresa, per il semplice motivo che vi sono in ballo svariati fattori collegati alla sfera soggettiva. E i conti correnti bancari non sono un’eccezione in tal senso.

Ti segnaliamo, pertanto, i migliori conti gratuiti, a zero spese, sulla base delle opinioni e delle recensioni pubblicate nel mondo del web, in particolar modo nelle community dedicate al mondo della finanza e nei forum incentrati sulla tematica del risparmio.

N26 Standard

Logo N26
N26

Il conto corrente N26 Standard è uno di quelli più apprezzati in assoluto tra quelli a zero spese. A fornirlo è N26, banca online tedesca di successo. Questo prodotto finanziario si lascia apprezzare per l’IBAN italiano e per la semplicità che si riscontra in fase di apertura. Bastano pochi click, tutti intuitivi, per portare a termine la chiusura della pratica nel giro di pochi minuti.

Non si riscontra alcun tipo di intoppo in termini burocratici. Il target di riferimento del conto bancario N26 è costituito in gran parte dai pensionati e dai risparmiatori che se ne servono per pagare le varie utenze (bollette luce e gas, canone telefonico e internet, tutta una serie di abbonamenti) e per farsi accreditare lo stipendio e la pensione.

Qualora il tuo ente pensionistico fosse l’INPS, la pensione ti può essere accreditata solo se il conto corrente ha l’IBAN tedesco.

Vantaggi di N26 Standard

  • associazione a una carta di credito MasterCard;
  • assistenza ai clienti via chat;
  • bonifici e i pagamenti gratis in euro e in valuta straniera, senza alcuna commissione in fase di cambio;
  • 3 prelievi al mese gratis in euro e in ogni Paese in cui ti trovi.

Per saperne di più: Visita il sito ufficiale.

Hype Start

Logo Hype
Hype

Proseguendo nella segnalazione dei migliori conti correnti gratuiti, Hype Start è uno di quelli che trova facilmente posto in questa lista. Il target di riferimento di questo prodotto finanziario è costituito dai giovani, dai minorenni e dagli anziani.

Fornito in associazione a una carta distribuita da una società che opera per conto di Banca Sella, Hype Start si dimostra una piacevole eccezione: nel nostro Paese, infatti, occorre essere maggiorenni per attivare una carta conto. Con Hype Start, invece, basta aver compiuto 12 anni per avviare la pratica.

L’accredito dello stipendio o della pensione non è possibile se sei un correntista di Hype Start. Tuttavia, puoi farti accreditare i rimborsi 730, l’indennizzo di disoccupazione e i vari versamenti INPS.

Vantaggi di Hype Start

  • possibilità di effettuare a titolo gratuito, bonifici, prelievi, pagamenti dei MAV;
  • abilitazione per l’acquisto di Bitcoin;
  • cashback con gli store convenzionati;
  • disponibilità della carta prepagata gratuita con IBAN italiano. A emetterla è MasterCard.

Per saperne di più: Visita il sito ufficiale.

Illimity Bank

Logo Illimity Bank
Illimity Bank

La start-up di Corrado Passera, Banca Illimity, si conferma come una novità positiva nel ramo dei conti correnti bancari a zero spese. Il prodotto finanziario di punta, costituito da un conto corrente bancario gratuito, è al tempo stesso anche conto deposito. Se sei un lavoratore attento al risparmio, il conto corrente gratuito di Illimity Bank si conferma una valida soluzione.

Vantaggi del conto Illimity Bank

  • pagamento gratuito delle utenze, degli abbonamenti, dei MAV, delle spese per la pubblica amministrazione e dei bollettini;
  • accredito della pensione o dello stipendio;
  • carta di debito emessa da MasterCard;
  • 2 punti percentuali di interesse lordo, offerto dal conto deposito;ì
  • 3 prelievi gratuiti al mese nei Paesi dell’aerea Euro;
  • l’assistenza disponibile via chat e via telefono.

Capitolo a parte lo merita il conto Illimity Plus che è gratuito solo il primo anno.

In seguito, le spese mensili passano a 8,50 euro. Perché sceglierlo? Perché ti fornisce una carta di credito senza canone, bonifici flash a titolo gratuito e prelievi in contanti senza spese sia nei Paesi dell’area Euro che in quelli che hanno una valuta estera, a patto di prelevare come somma minima 100 euro.

Sono inoltre disponibili vari bonus a fronte di determinate condizioni:

  • attivazione di 2 o più domiciliazioni;
  • incasso dell’accredito della pensione di importo minimo pari a 750 euro;
  • transazioni mensili superiori a 300 euro.

Per saperne di più: Visita il sito ufficiale.

Revolut

"Logo

Revolut può contare su più di 10 milioni di correntisti. Gestito da una società inglese, particolarmente attenta alle esigenze dei clienti e che non lesina investimenti in materia di innovazione, Revolut ha già fatto breccia in Italia e nei Paesi dell’U.E. con uno dei migliori conti correnti gratuiti.

I correntisti apprezzano le numerose funzionalità proposte e i 3 conti online:

  • Standard di rivolge ai privati;
  • Business è indirizzata al mondo delle PMI, delle start-up e delle persone giuridiche;
  • Freelance è mirata per le esigenze dei liberi professionisti.

Vantaggi del conto corrente gratuito Revolut

  • 5 bonifici al mese, effettuabili in euro a titolo gratuito;
  • non vengono applicate commissioni quando paghi in valuta straniera;
  • prelievi in contanti gratuiti sino alla soglia di 200 euro;
  • interessanti opportunità per gli amanti delle criptovalute e del trading online.

Per saperne di più: Visita il sito ufficiale.

Conto Widiba

Logo Banca Widiba
Banca Widiba

Sfruttare le potenzialità di un conto corrente bancario gratuito con quelle di un conto deposito, è di sicuro vantaggioso. Il conto Widiba fa tutto questo e molto di più. L’apertura è tutta online e non c’è traccia di documenti cartacei al momento della sottoscrizione. Il conto è gratuito, a patto che tu ti faccia accreditare qui lo stipendio o la pensione. Altrimenti, il costo trimestrale corrisponderà a 5 euro. Ottima la piattaforma di trading.

Vantaggi del Conto Widiba

  • disponibilità di una carta di debito emessa da MasterCard;
  • conto deposito a zero spese;
  • PEC (posta elettronica certificata).

Per saperne di più: Visita il sito ufficiale.

Conto corrente Arancio

Logo Conto Corrente Arancio
Conto Corrente Arancio

Il conto corrente Arancio a canone azzerabile è un’ottima chance per i risparmiatori. Se versi un importo minimo pari 1.000 euro al mese, non dovrai affrontare spese. Qualora ciò non dovesse avvenire, ti verrà addebitata una commissione di 2 euro al mese successivo.

Vantaggi del Conto corrente Arancio

Zero costi aggiuntivi per le seguenti voci:

  • bonifici online in Italia e all’estero;
  • pagamento delle bollette;
  • saldo del bollo dell’auto;
  • modelli F23 e F24;
  • prelievi ATM.

Per saperne di più: Visita il sito ufficiale.

Conto canone zero Crédit Agricole

Logo Crédit Agricole
Crédit Agricole

Il conto corrente Crédit Agricole si dimostra una soluzione conveniente a zero spese di gestione.

Vantaggi del Conto canone zero Crédit Agricole

Zero spese per le seguenti voci:

  • bonifici SEPA online;
  • addebito delle domiciliazioni, come le bollette e gli abbonamenti;
  • pagamenti e prelievi di contanti da tutti gli sportelli ATM;
  • Nowbanking: l’home banking è gratuito;
  • carta di debito, utile per gli acquisti nei negozi fisici. Il ritiro è previsto in filiale.

Per saperne di più: Visita il sito ufficiale.

Conclusioni

Se sei un pensionato, un lavoratore o un giovane, attivare un conto corrente gratis è semplicissimo: la procedura, infatti, avviene interamente online. Sono diversi gli istituti di credito che invogliano gli utenti a concludere la pratica su internet, al fine di azzerare le spese. E sono sempre di più i diretti interessati che lo fanno, al fine di evitare i costi di troppo.

Caso particolare, poi, è quello delle banche online: vi sono tutta una serie di istituti di credito, il cui operato è al 100% digital.

Di conseguenza, l’offerta di un conto corrente a canone zero spese, dotato anche di apposite carte di pagamento, di mobile app e di piattaforme di trading, è praticamente da sempre parte integrante della loro filosofia aziendale. Il loro scopo di fondo è quello di consentire ai loro numerosi clienti una perfetta gestione autonoma delle loro finanze con pochi click. Tutti rigorosamente intuitivi. In questo modo, non devi necessariamente recarti ogni volta allo sportello per effettuare le operazioni più comuni.

Altro scenario, poi, è quello aperto dalle carte conto. Di cosa si tratta? Sostanzialmente, di strumenti alternativi al conto bancario, ma ugualmente a spese zero. Ad emetterli non sono le banche, ma le società fintech: servendoti di una delle carte conto, avrai l’opportunità di farti accreditare il tuo stipendio o la tua pensione, nonché di procedere ai pagamenti, ai versamenti e ai bonifici. Sono in molti che la utilizzano come carta aziendale.

Tirando le somme, sono questi nel complesso i migliori conti correnti gratuiti. Scegliendone uno, non dovrai più preoccuparti di ritrovarti ad affrontare spese eccessive.