Il pesce è un alimento versatile, con proprietà nutritive eccellenti e che può essere preparato in tanti modi differenti.

Accanto ad un filetto di merluzzo oppure ad un’orata intera fatta al forno si possono abbinare squisite salse di accompagnamento, fatte con le verdure, lo yogurt o le erbe aromatiche, perfette per dare un tocco di gusto in più al piatto esaltandone il sapore senza sovrastarlo.

Il modo perfetto per abbinare le salse

A seconda del tipo di pesce preparato e in base al metodo di cottura si possono abbinare differenti salse, l’importante è non creare delle emulsioni dal gusto troppo deciso per non far “sparire” il sapore delicato del pesce.

Vediamo qualche piccolo trucco per scegliere come abbinare le salse e realizzare piatti da gourmet. Se si decide di preparare una salsa con l’avocado si otterrà un concentrato dal gusto ricco ma morbido, perfetto per sposarsi con pesci dal sapore deciso come ad esempio il tonno scottato, il carpaccio di salmone oppure con un ottimo polpo alla griglia.

I pesci cotti interi in forno, che siano spigole, orate o branzini stanno bene con salse al limone, in grado di dare equilibrio e freschezza. Per quanto riguarda i crostacei, invece, si può optare per una preparazione a base di arancia. Il gusto dolce e pungente dell’agrume permetterà di esaltare al massimo la dolcezza di aragoste, astici, scampi o gamberoni.

I filetti cotti al vapore o bolliti si abbinano alla grande con una salsa dal gusto ricco e deciso, come quella a base di acciughe, mentre quella alla senape è l’ideale per carpacci, pesci affumicati e, più in generale, per tutte le preparazioni a crudo come ad esempio le tartare.

Come preparare le salse di accompagnamento

Vediamo di seguito 5 facili ricette per preparare delle salse di accompagnamento perfette per i vostri piatti di pesce!

  • La salsa all’avocado: per questa salsa occorre partire dall‘avocado, che deve essere ben maturo, sbucciandolo e tagliandolo in pezzi. A questi vanno aggiunti del succo di limone, dello yogurt bianco, dell’erba cipollina e un pizzico di peperoncino se gradito. A questo punto basta frullare gli ingredienti insieme utilizzando un mixer e lasciare riposare l’emulsione in frigo per almeno mezz’ora prima di servirla abbinata al pesce.
  • La salsa al limone: dopo aver spremuto il succo di un limone in una ciotola si aggiungono olio, sale, pepe, timo e un pizzico di zucchero di canna. A questo punto, con un frullatore si mescolano tutti gli ingredienti finché la preparazione non avrà una consistenza densa e cremosa. Prima di servire la salsa al limone è necessario un tempo di riposo di almeno un’ora in frigorifero.
  • La salsa all’arancia: per preparare questa salsa occorrono delle arance mature, del burro, lo zucchero, del vino bianco, sale, pepe, erbe aromatiche delicate (timo o erba cipollina ad esempio) e un cucchiaino di maizena (o fecola di patate) per farla addensare al meglio. Come prima cosa bisogna spremere le arance e filtrare il succo, per poi tritare la scorza di mezza arancia tenendola da parte. Nel frattempo in un pentolino si portano a bollore zucchero e vino bianco. Quando sarà tutto sciolto si aggiungono il succo d’arancia e il burro e si lascia cuocere sul fuoco per almeno 10 minuti. Infine, si aggiungono la scorza grattugiata e il cucchiaino di maizena precedentemente sciolto con acqua fredda. Si mescola l’emulsione finché non sarà liscia e densa e si lascia riposare in frigorifero per almeno un’ora.
  • La salsa alle acciughe: questa salsa si prepara facilmente tritando capperi, prezzemolo, pane lasciato in ammollo e strizzato e qualche acciuga. Per prepararla basta frullare gli ingredienti, aggiungendo un filo d’olio, pepe ed erbe aromatiche a piacimento. Nel caso in cui la salsa apparisse troppo densa si può aggiungere altro olio finché non si avrà la consistenza desiderata. Per un gusto ancora più deciso si può aggiungere anche del peperoncino Questa salsa non ha bisogno di tempi di riposo ma è comunque consigliabile conservarla in frigorifero se non viene utilizzata subito.
  • La salsa alla senape: per preparare quest’ultima ricetta serviranno pinoli, prezzemolo, olio, aceto di vino, vino bianco e sale. Anche in questo caso si parte tritando tutto con un frullatore a immersione per poi aggiungere un paio di cucchiai di senape. A questo punto si termina la salsa mescolando energicamente in modo da equilibrare e amalgamare i vari ingredienti. Dopo il solito tempo di riposo di almeno mezz’ora, la salsa sarà pronta per essere servita.